• Orrido Cavaglia

    Orrido Cavaglia

    Ci serve il vostro sostegno!

Nuovo percorso attraverso l'orrido del Cavagliasch 

La gola del Cavagliasch, all’estremità sud-est della piana di Cavaglia è caratterizzata da forme bizzarre dovute all’erosione. Le cavità originate dai vortici, le marmitte dei giganti e i grandi strapiombi a guisa di caverne sono attualmente invisibili ai passanti. 

Un nuovo percorso attraverso la gola renderà accessibili ai visitatori queste bellezze naturali del giardino dei Ghiacciai di Cavaglia. L’entrata si trova all’imbocco della gola, l’accesso porta sotto il ponte della ferrovia su un ponte pedonale disposto ad angolo retto rispetto al primo, e scende per alcuni gradini al livello della sommità degli strapiombi, dove si sviluppa orizzontalmente per un certo tratto. Una sequenza di sporgenze rocciose viene puntellata con pilastri in muratura; il passaggio lungo questi pilastri è sostenuto da mensole. Nel tratto successivo il percorso consente di osservare le grotte scavate nelle rocce dell’opposto fianco sud-ovest della valle.
Attraverso una serie di rampe i visitatori scendono nella gola dove si aprono nuovi scenari. In basso si arriva al ponte stradale per Puntalta, poi ci si inoltra in un luogo boscoso alquanto pianeggiante; attraverso una scalinata si raggiunge la via del bosco, che riconduce comodamente al punto di partenza della breve camminata.

Il percorso viene realizzato con minimi interventi nell’ambiente. Le strutture vengono eseguite in pietra del luogo affinché si integrino armoniosamente nella natura. A questo scopo, la pietra viene impiegata in modi diversi, dai tradizionali muri a secco per strutture di sostegno alle lastre segate per il ponte sopra il Cavagliasch. Con ciò il tragitto rimanda anche alle molteplici risorse della moderna industria della pietra.

  • il progetto in un colpo d'occhio

    Investimento: CHF 1 milione
    35 m dislivello altimetrico
    100 gradini nel percorso
    10 nuove marmitte dei giganti
    180 m sentiero
    100 elementi ponte

  • Romeo Lardi

    UNA NUOVA ATTRAZIONE
    PER IL 20° ANNIVERSARIO (1998-2018)

    L’associazione Giardino dei Ghiacciai ha festeggiato il suo 20esimo anniversario nell’estate 2018, traguardo che ha fornito al comitato motivo per dar vita a nuove iniziative, la più importante delle quali è stata quella di rendere l’Orrido del Cavagliasch accessibile al pubblico con la collaborazione del rinomato costruttore di ponti grigionese Jürg Conzett.
    L’idea è quella di scavare un passaggio nella roccia, considerando che Jürg Conzett, ad eccezione dei dispositivi necessari per la sicurezza, utilizza solo materiali naturali che sono in parte già presenti nella gola e nella regione (Valposchiavo).
    Si lavorerà quindi con molto materiale sassoso e metallo inossidabile. Ci rallegriamo della realizzazione dell’Orrido!

    Romeo Lardi,
    Presidente Associazione Giardino dei Ghiacciai di Cavaglia

  • Giovanni Jochum

    BENVENUTI IN VALPOSCHIAVO

    La Valposchiavo fa da ponte fra l’Engadina e la Valtellina e offre attrazioni di tutti i tipi. Percorrendola, si passa dal paesaggio alpino del valico del Bernina a quello quasi mediterraneo della bassa valle, dove si trovano castagneti, frutteti e i primi vigneti. Le sue offerte sono in grado di soddisfare gli interessi più svariati: dallo sport alla cultura; dalla storia locale all’arte; dalla natura alla buona cucina. Il Giardino dei Ghiacciai a Cavaglia rappresenta una delle attrazioni più spettacolari della Valposchiavo. Vent’anni fa un gruppo di appassionati volontari ha restituito splendore a questa meraviglia della natura e da allora lavora per mantenerla accessibile, libera le marmitte dai detriti, migliora il percorso, si occupa della sicurezza e offre visite guidate.
    L’ultima iniziativa prevede la creazione di un ponte dal quale sarà possibile ammirare “l’Orrido di Cavaglia”, l’impressionante gola creata nei secoli dalla forza del fiume Cavagliasco. Questo progetto rappresenta un’ulteriore opportunità che renderà la visita al Giardino dei Ghiacciai ancora più emozionante.

    Giovanni Jochum, Podestà Comune di Poschiavo

  • Jan Domenic Parolini

    IL GIARDINO DEI GHIACCIAI CREDE NEL SUO GRANDE PROGETTO

    La gola del Cavagliasch nei Grigioni offre una testimonianza unica e spettacolare di come il ghiaccio e l’acqua abbiano forgiato il paesaggio nel corso dei millenni. Si tratta di una gola lunga e profonda formata da rocce a strapiombo. Le levigate marmitte dei giganti trasmettono una sensazione dell’orizzonte temporale che ha portato a questo processo di erosione.
    L’associazione Giardino dei Ghiacciai ha grandi progetti: rendere le bizzarre formazioni erose nella gola, direttamente accessibili al pubblico, attraverso una via d’accesso sicura e rispettosa della natura, con l’aiuto di Jürg Conzett, noto e apprezzato ingegnere esperto nella progettazione di ponti. Come gli altri progetti da lui concepiti e realizzati nella gola della Viamala o sul sentiero che si snoda lungo il fiume a Flims, anche il progetto dell’Orrido del Cavagliasch potrà riscuotere un’eco nazionale e conferire alla regione un valore aggiunto sostenibile che ne rafforzerà l’identità.
    È auspicabile che si trovino i mezzi finanziari che ancora mancano alla realizzazione dell’opera.

    Jan Domenic Parolini, Presidente Governo Grigioni

  • Alessandro Della Vedova

    UN GIOIELLO DELLA NATURA

    L’intraprendenza di un gruppo di idealisti che ha investito tante ore di volontariato negli ultimi 20 anni, ha portato alla luce un gioiello della natura rimasto nascosto per millenni a sud di Cavaglia. Questo straordinario sito è un’occasione unica per compiere un emozionante viaggio nel tempo e nello spazio, dove passato e presente, storia e natura si mostrano in tutto il loro straordinario splendore. Ampliato più volte e adeguato alle esigenze dei tanti visitatori stranieri e autoctoni che ogni anno, attraverso il Trenino rosso patrimonio dell’umanità, ne scoprono la sua bellezza, nei prossimi mesi il Giardino dei Ghiacciai di Cavaglia si arricchirà di un’ulteriore pietra miliare: l’orrido del Cavagliasch, il cui timore per il richiamo a qualcosa di terribile e agghiacciante sarà inversamente proporzionale alla meraviglia che l’armoniosa fusione fra l’opera della natura e quella dell’uomo sapranno suscitare, per l’ennesima volta, in chi si appresta ad abbandonarsi ai meandri della Valle di Poschiavo.

    Alessandro Della Vedova, Vicepresidente Granconsiglio Grigioni

  • Mario Cavigelli

    UNA MERAVIGLIA DELLA NATURA: LE MARMITTE DEI GIGANTI 

    Le marmitte dei giganti affascinano. Sono fenomeni naturali impressionanti, che forgiano il paesaggio e suscitano emozioni intense in coloro che le ammirano. Sensazioni che non trovano quasi più spazio né tempo nella quotidianità famigliare e lavorativa, né in quella del comune tempo libero.
    Emozioni connesse alla natura, che sa creare così tante realtà in un modo meraviglioso ed inimmaginabile per noi esseri umani. Impressioni legate al lento scorrere del tempo che incide straordinariamente su così tanti fattori, forgiando una molteplicità di aspetti impossibili da contenere e da comprendere. È un dono di Dio se fenomeni naturali come le marmitte dei ghiacciai di Cavaglia sono in grado di suscitare in noi simili emozioni.

    Mario Cavigelli, Consigliere di Stato Grigioni

  • Stefan Engler

    PER IL TURISMO IN VALPOSCHIAVO

    Le regioni turistiche hanno bisogno di attrazioni che richiamino l’attenzione sulla destinazione e offrano esperienze particolari ai residenti e ai visitatori. Se tali attrazioni sono inoltre autentiche e sostenibili, allora soddisfano ulteriori condizioni volte a garantire una riuscita duratura. Il progetto “Orrido del Cavagliasch” soddisfa queste prerogative in maniera ideale. La realizzazione dell’accesso alla gola è una perfetta combinazione con l’esistente Giardino dei Ghiacciai. Renderà l’esperienza dei visitatori ancor più incisiva e rappresenterà un luogo di escursione ideale abbinato al viaggio di andata e ritorno con il trenino del Bernina – sia per i visitatori della Valposchiavo che per quelli provenienti dall’Engadina e dall’Italia. Auguro grande successo ai promotori del progetto e mi rallegro sin d’ora di poter esplorare l’Orrido del Cavagliasch!

    Stefan Engler, Consigliere agli Stati e Presidente Consiglio di Amministrazione Ferrovia Retica

  • Renato Fasciati

    COOPERAZIONE OTTIMALE IN VALPOSCHIAVO

    Il Giardino dei Ghiacciai di Cavaglia e la Ferrovia retica collaborano strettamente da anni e dipendono l’uno dall’altra. Il Giardino dei Ghiacciai è facilmente raggiungibile grazie ai treni della FR che transitano sul percorso ferroviario, patrimonio mondiale dell’UNESCO, e la Ferrovia retica è favorita dalle migliaia di passeggeri che ogni anno prendono il treno per andare a visitare il Giardino dei Ghiacciai. Il nuovo progetto dell’Orrido del Cavagliasch completa in modo ideale il Giardino dei Ghiacciai e rappresenta un motivo in più per recarsi a Cavaglia con la FR. Ci complimentiamo con i promotori per l’iniziativa e il coraggio e auspichiamo una realizzazione rapida e sicura. Ci rallegriamo di essere un partner forte al fianco del Giardino dei Ghiacciai anche in futuro. 

    Renato Fasciati, Direttore Ferrovia Retica

  • Aiutateci a realizzare
    questa avventura!

PIANIFICAZIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E CALCOLO DEI COSTI FINO A FEBBRAIO 2019

Il comitato si occupa da quasi due anni dell’accessibilità della gola del Cavagliasch. In Jürg Conzett e nel suo ufficio è stato trovato un partner di grande esperienza che è anche responsabile della realizzazione dell’area UNESCO. 
In questo modo si può garantire che la natura sia trattata con il dovuto rispetto.

CONTRIBUTO LIBERO
Obiettivo della raccolta: CHF 590’000

Con piacere vi offriamo uno spazio individuale e possibilità di impiegare la vostra donazione in modo mirato e specifico all’interno del progetto. Ci rallegriamo della vostra presa di contatto. Desiderate ulteriori informazioni in merito al progetto? Siamo a disposizione per un colloquio personale e anche per una visita sul posto. – Ci rallegriamo della vostra presa di contatto!

Nel momento in cui il progetto sarà approvato dalle autorità competenti, alla/al sottoscrivente saranno sottoposti i dettagli del progetto e una cedola di versamento in relazione all’importo desiderato a favore dell’ORRIDO DI CAVAGLIA.

NUMERO IBAN
Banca Raiffeisen Valposchiavo
CH84 8080 8008 0615 9933 4

a favore del
Giardino dei Ghiacciai Cavaglia
Orrido Cavaglia
CH-7742 Poschiavo

I donatori ricevono un certificato di donazione. Nella maggior parte dei cantoni, le donazioni a favore di organizzazioni di utilità pubblica sono detraibili dalle imposte. A questo proposito, vi preghiamo di informarvi sulle relative leggi cantonali in materia di imposizione fiscale.
Dal canto nostro, garantiamo che i vostri contributi saranno impiegati con scrupolo.

  • RICERCA FINANZIAMENTO
    febbraio - giugno 2019
    PREPARATIVI INIZIO LAVORI
    ottobre 2018 - giugno 2019
    PROGRAMMA LAVORI
    da luglio 2019 - estate 2020
    APERTURA DELL’ORRIDO
    estate 2020

IL VOSTRO CONTRIBUTO ALLA NUOVA AVVENTURA DELL’ORRIDO

Per realizzare il progetto dipendiamo dal vostro sostegno!

La maggior parte dei costi, pari a circa 1 milione di franchi, deve essere coperta a livello privato. Il vostro sostegno consentirà alle generazioni future di ammirare e conoscere da vicino una meraviglia della natura, permettendo ai nostri figli di avvicinarsi al processo di creazione delle marmitte dei giganti e alla natura in generale.

Abbiamo già ricevuto garanzie di donazioni da parte di fondazioni, dal Comune di Poschiavo, da organismi cantonali e interregionali nonché enti pubblici per un totale superiore a 0,4 milioni di franchi.
Tuttavia, per poter realizzare il progetto è necessario raccogliere un ulteriore mezzo milione attraverso sponsor e donatori. 

Sostengo il progetto
ORRIDO DI CAVAGLIA

Utilizzando il portale accetti il nostro uso dei cookie e trattamento dei dati personali, per una migliore esperienza di navigazione.